Comunicato Stampa, 24 agosto 2016

Anche ieri le proposte del Comitato sono state respinte.

I Cittadini  che si sono messi in gioco e hanno proposto soluzioni alternative che rispettano tutte le caratteristiche di sicurezza, tecnicamente più avanzate ed economicità della spesa che  la collettività di tutta la Provincia di Trento dovrà sostenere.

Il comitato continuerà  la sua attività  a Mori e metterà a disposizione tutto il lavoro svolto, le informazioni ed i preziosi contatti con le persone esperte anche per tutte le altre situazioni analoghe  e proseguirà nelle sue azioni nella convinzione che esistono le soluzioni sicure, più economiche e di più rapida esecuzione ma che consentano maggior  vivibilità, valorizzazione ambientale delle caratteristiche proprie del territorio e di tutela del paesaggio che sono le caratteristiche peculiari del Trentino. Il racconto dei fatti, i contenuti dell’incontro e le prospettive di lavoro del comitato saranno resi noti a breve.

Comitato daVicoloaVicolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.